Le costruzioni dei popoli italici

Le costruzioni dei popoli italici 1 Scrivi sotto ad ogni immagine il nome della civiltà a cui si riferisce e inserisci nel riquadro il numero della didascalia corrispondente. 1. I VILLANOVIANI: costruivano capanne a pianta circolare con una I POPOLI ITALICI > Le prime civiltà italiche Competenza O Riconosco ed esploro le fonti storiche. SUSSIDIARIO pp. 39-42 struttura in pali di legno, che sostenevano un tetto rivestito da paglia o canne palustri. A volte le urne cinerarie di questo popolo riprendevano la forma e la struttura delle abitazioni. 2. I CELTI: costruivano dei centri abitati di modeste dimensioni e posti sulla sommità di un'altura in modo che fossero più facili da difendere in caso di attacco nemico. Le forti cazioni delle loro cittadelle erano costituite da un muro fatto di travi di legno e sassi. 3. I SARDI: hanno lasciato costruzioni forti cate in pietra di forma circolare, chiamate nuraghi, che ancora non è chiaro a cosa servissero: alcuni studiosi dicono che fossero torri difensive, altri che fossero luoghi religiosi o che servissero da abitazione per i capi dei villaggi e i guerrieri. 4. I TERRAMARICOLI: abitarono un'ampio territorio che andava dalla bassa Pianura Padana, dove la terra è molto fertile, no alla zona prealpina. Costruirono villaggi di pala tte, cioè case sollevate da terra su piattaforme di legno, circondate da fossati per difendersi. Praticavano l'agricoltura e conoscevano la lavorazione dei metalli e la ruota. 17 STORIA La fonte iconogra ca

Le costruzioni dei popoli italici