La civiltà etrusca

STORIA » Verifico e imparo I POPOLI ITALICI - Chi erano gli Etruschi La civiltà etrusca 1 Indica con una X l'affermazione corretta. La civiltà etrusca si sviluppò in una zona compresa tra: Calabria, Puglia e Campania. Toscana, Lazio e Puglia. Toscana, Lazio e Umbria. Il territorio in cui si erano insediati gli Etruschi era: fertile, ricco di minerali e di porti naturali. poco fertile, ma ricco di minerali. fertile, adatto al commercio marittimo, ma povero di minerali. La società etrusca era organizzata in: uno stato unitario, governato da un re affiancato da sacerdoti. città-stato, prime governate da un re scelto tra i proprietari terrieri, poi da un gruppo di magistrati. città-stato, governate da sacerdoti e nobili. Le città etrusche erano: senza mura, costruite con case di mattoni in zone di pianura accanto a fiumi. con mura fortificate, costruite con case di pietra arenaria e vicine al mare. con mura fortificate, costruite con case in legno e mattoni e poste su alture. Gli Etruschi dovevano la loro ricchezza soprattutto: all'abilità nella lavorazione del legno e dei tessuti pregiati. all'abilità nella lavorazione del vetro e della porpora. all'abilità nella lavorazione dei metalli e al commercio. Gli architetti etruschi erano specializzati nella realizzazione di: architravi, che costruivano seguendo la tecnica dei Greci. archi, che venivano costruiti e fissati con la calce. archi così stabili che non era necessario usare la calce. Vaso etrusco. Statua cineraria etrusca. Competenza Comprendo le caratteristiche delle civiltà del passato. SUSSIDIARIO pp. 44-47
STORIA » Verifico e imparo I POPOLI ITALICI - Chi erano gli Etruschi La civiltà etrusca 1 Indica con una X l'affermazione corretta. La civiltà etrusca si sviluppò in una zona compresa tra: Calabria, Puglia e Campania. Toscana, Lazio e Puglia. Toscana, Lazio e Umbria. Il territorio in cui si erano insediati gli Etruschi era: fertile, ricco di minerali e di porti naturali. poco fertile, ma ricco di minerali. fertile, adatto al commercio marittimo, ma povero di minerali. La società etrusca era organizzata in: uno stato unitario, governato da un re affiancato da sacerdoti. città-stato, prime governate da un re scelto tra i proprietari terrieri, poi da un gruppo di magistrati. città-stato, governate da sacerdoti e nobili. Le città etrusche erano: senza mura, costruite con case di mattoni in zone di pianura accanto a fiumi. con mura fortificate, costruite con case di pietra arenaria e vicine al mare. con mura fortificate, costruite con case in legno e mattoni e poste su alture. Gli Etruschi dovevano la loro ricchezza soprattutto: all'abilità nella lavorazione del legno e dei tessuti pregiati. all'abilità nella lavorazione del vetro e della porpora. all'abilità nella lavorazione dei metalli e al commercio. Gli architetti etruschi erano specializzati nella realizzazione di: architravi, che costruivano seguendo la tecnica dei Greci. archi, che venivano costruiti e fissati con la calce. archi così stabili che non era necessario usare la calce. Vaso etrusco. Statua cineraria etrusca. Competenza Comprendo le caratteristiche delle civiltà del passato. SUSSIDIARIO pp. 44-47