Gli Etruschi nelle fonti

STORIA » La fonte iconografica I POPOLI ITALICI - Chi erano gli Etruschi Gli Etruschi nelle fonti 1 Leggi i due brani di scrittori antichi, osserva le immagini e scrivi di quale tipo di fonte si tratta e quali informazioni puoi trarne sulla vita degli Etruschi. “Sbriciolano una roccia ferrosa dell'isola d'Elba e la cuociono in forni speciali a forma conica. Sotto l'effetto di un fuoco potente la riducono in piccoli blocchi che assomigliano a grosse spugne. Fanno lavorare questi blocchi a una folla di fabbri e producono oggetti e utensili di ferro che i mercanti esportano da ogni parte”. (Diodoro Siculo) Fonte: Informazione fornita: Fonte: Informazione fornita: Scultura in bronzo di guerriero a cavallo. "Gli Etruschi attribuiscono ogni fenomeno naturale alla volontà degli dèi e pensano che una cosa avvenga non perché una causa l'ha prodotta, ma perché un dio l'ha provocata per esprimere la sua volontà. Essi, per esempio, non dicono che un fulmine è scoccato perché due nubi sono venute a contatto: dicono che gli dèi le hanno fatte incontrare per provocare un fulmine." (Seneca) Fonte: Informazione fornita: Fonte: Informazione fornita: Affresco rinvenuto in una tomba etrusca a Tarquinia, Roma. Competenza Ricavo informazioni da fonti di tipo diverso. SUSSIDIARIO pp. 46-47
STORIA » La fonte iconografica I POPOLI ITALICI - Chi erano gli Etruschi Gli Etruschi nelle fonti 1 Leggi i due brani di scrittori antichi, osserva le immagini e scrivi di quale tipo di fonte si tratta e quali informazioni puoi trarne sulla vita degli Etruschi. “Sbriciolano una roccia ferrosa dell'isola d'Elba e la cuociono in forni speciali a forma conica. Sotto l'effetto di un fuoco potente la riducono in piccoli blocchi che assomigliano a grosse spugne. Fanno lavorare questi blocchi a una folla di fabbri e producono oggetti e utensili di ferro che i mercanti esportano da ogni parte”. (Diodoro Siculo) Fonte: Informazione fornita:  Fonte: Informazione fornita:  Scultura in bronzo di guerriero a cavallo. "Gli Etruschi attribuiscono ogni fenomeno naturale alla volontà degli dèi e pensano che una cosa avvenga non perché una causa l'ha prodotta, ma perché un dio l'ha provocata per esprimere la sua volontà. Essi, per esempio, non dicono che un fulmine è scoccato perché due nubi sono venute a contatto: dicono che gli dèi le hanno fatte incontrare per provocare un fulmine." (Seneca) Fonte: Informazione fornita:  Fonte: Informazione fornita:  Affresco rinvenuto in una tomba etrusca a Tarquinia, Roma. Competenza Ricavo informazioni da fonti di tipo diverso. SUSSIDIARIO pp. 46-47