Tecnologia • Prospettive per il futuro

capire con… TECNOLOGIA Prospettive per il futuro Gli scienziati stanno cercando fonti energetiche alternative a quelle appena descritte per ridurre l’impatto sull’ambiente in termini di inquinamento o di riduzione di materie prime. Attualmente sono in fase di studio carburanti prodotti dalla lavorazione di alcuni vegetali, come il girasole o il granoturco che producono un inquinamento minore. Anche i rifiuti domestici stanno diventando una risorsa energetica. In particolare, i rifiuti di tipo vegetale, quando fermentano producono un biogas utile per produrre elettricità. In alcuni casi i rifiuti trattati in maniera opportuna diventano materiale combustibile negli inceneritori che producono energia termica. Problemi ambientali - Italiano L2 Schede alunno - Tecnologia BIOMASSE Le biomasse sono le materie prime rinnovabili che si ottengono dagli scarti delle attività agricole, forestali o legate all’allevamento degli animali. Questi materiali costituiscono, in termini di energia, una delle maggiori risorse rinnovabili disponibili. Finora in Europa le biomasse sono state utilizzate solo per la produzione di calore a bassa temperatura, per il riscaldamento industriale o domestico, ma sono in corso gli studi per arrivare a produrre anche energia elettrica. ENERGIA TERMICA DALL’OCEANO Gli studiosi hanno scoperto che negli oceani è immagazzinata una grande quantità di energia termica. Ogni giorno gli oceani della Terra assorbono dal Sole una quantità di energia pari a quella contenuta in 250 miliardi di barili di petrolio. Per sfruttare questo potenziale sono state messe a punto apposite strutture che incanalano il calore degli oceani e lo trasformano in energia elettrica. BIOGAS I rifiuti organici degli animali e gli scarti dei prodotti agricoli, quando fermentano, producono un biogas molto ricco di metano. Il metano è un combustibile che può essere usato per produrre energia. Gli impianti che producono il biogas sono una fonte utile di energia alternativa e vengono utilizzati per l’illuminazione e il riscaldamento.
capire con… TECNOLOGIA Prospettive per il futuro Gli scienziati stanno cercando fonti energetiche alternative a quelle appena descritte per ridurre l’impatto sull’ambiente in termini di inquinamento o di riduzione di materie prime. Attualmente sono in fase di studio carburanti prodotti dalla lavorazione di alcuni vegetali, come il girasole o il granoturco che producono un inquinamento minore. Anche i rifiuti domestici stanno diventando una risorsa energetica. In particolare, i rifiuti di tipo vegetale, quando fermentano producono un biogas utile per produrre elettricità. In alcuni casi i rifiuti trattati in maniera opportuna diventano materiale combustibile negli inceneritori che producono energia termica.     Problemi ambientali - Italiano L2   Schede alunno - Tecnologia BIOMASSE Le biomasse sono le materie prime rinnovabili che si ottengono dagli scarti delle attività agricole, forestali o legate all’allevamento degli animali. Questi materiali costituiscono, in termini di energia, una delle maggiori risorse rinnovabili disponibili. Finora in Europa le biomasse sono state utilizzate solo per la produzione di calore a bassa temperatura, per il riscaldamento industriale o domestico, ma sono in corso gli studi per arrivare a produrre anche energia elettrica. ENERGIA TERMICA DALL’OCEANO Gli studiosi hanno scoperto che negli oceani è immagazzinata una grande quantità di energia termica. Ogni giorno gli oceani della Terra assorbono dal Sole una quantità di energia pari a quella contenuta in 250 miliardi di barili di petrolio. Per sfruttare questo potenziale sono state messe a punto apposite strutture che incanalano il calore degli oceani e lo trasformano in energia elettrica. BIOGAS I rifiuti organici degli animali e gli scarti dei prodotti agricoli, quando fermentano, producono un biogas molto ricco di metano. Il metano è un combustibile che può essere usato per produrre energia. Gli impianti che producono il biogas sono una fonte utile di energia alternativa e vengono utilizzati per l’illuminazione e il riscaldamento.