Energie non rinnovabili

SCIENZE » L’universo e l’energia L'ENERGIA Energie non rinnovabili In alcuni casi l’energia elettrica si produce bruciando i combustibili fossili, come il carbone o il petrolio, all’interno di centrali termiche. All’interno delle centrali si brucia il combustibile per riscaldare l’acqua e per trasformarla in vapore acqueo sotto pressione. Il vapore fa girare le turbine che attivano gli alternatori con cui si produce l’energia elettrica. Il carbone e il petrolio che si utilizzano come combustibili all’interno delle centrali termiche sono fonti di energia limitate e non rinnovabili. Inoltre, la combustione del carbone e del petrolio produce elementi inquinanti. Centrale termica. Il carbone Il carbone è la fonte di energia fossile più abbondante del mondo, ma si stima che le riserve possano durare ancora per poche centinaia di anni. Il carbone si è formato 300 milioni di anni fa, quando enormi foreste si sono decomposte e sono state coperte da altri strati di terreno e di vegetazione. Il carbone si estrae dal sottosuolo scavando miniere con gallerie molto profonde. Il petrolio Il petrolio proviene dalla lenta decomposizione di organismi viventi, piante e animali, sepolti nelle profondità della terra e dei fondali marini. Il petrolio grezzo è un liquido vischioso. Per estrarlo si trivella in profondità il terreno. Il petrolio si può lavorare per ottenere altri combustibili come la benzina o il gasolio, essenziali per i mezzi di trasporto e per il riscaldamento domestico. L'energia nucleare L’energia nucleare si ottiene grazie a una serie di trasformazioni degli atomi dell’uranio, un materiale radioattivo presente nel sottosuolo. Queste trasformazioni sono dette "reazioni nucleari". L’energia nucleare è classificata tra le fonti di energia non rinnovabili. Fra l'altro le scorie che si ottengono durante la produzione di energia sono radioattive e altamente pericolose per le persone e per l’ambiente. STUDIO con METODO ▼ Rielaboro le informazioni. Leggi le domande, cerca le informazioni nel testo e prova a rispondere oralmente. Come si possono classificare le fonti di energia? Quali sono le caratteristiche delle fonti rinnovabili? In che cosa differiscono dalle fonti non rinnovabili? ⇒ Quaderno delle competenze Pagg. 166-167
SCIENZE » L’universo e l’energia L'ENERGIA Energie non rinnovabili In alcuni casi l’energia elettrica si produce bruciando i combustibili fossili, come il carbone o il petrolio, all’interno di centrali termiche. All’interno delle centrali si brucia il combustibile per riscaldare l’acqua e per trasformarla in vapore acqueo sotto pressione. Il vapore fa girare le turbine che attivano gli alternatori con cui si produce l’energia elettrica. Il carbone e il petrolio che si utilizzano come combustibili all’interno delle centrali termiche sono fonti di energia limitate e non rinnovabili. Inoltre, la combustione del carbone e del petrolio produce elementi inquinanti. Centrale termica. Il carbone Il carbone è la fonte di energia fossile più abbondante del mondo, ma si stima che le riserve possano durare ancora per poche centinaia di anni. Il carbone si è formato 300 milioni di anni fa, quando enormi foreste si sono decomposte e sono state coperte da altri strati di terreno e di vegetazione. Il carbone si estrae dal sottosuolo scavando miniere con gallerie molto profonde. Il petrolio Il petrolio proviene dalla lenta decomposizione di organismi viventi, piante e animali, sepolti nelle profondità della terra e dei fondali marini. Il petrolio grezzo è un liquido vischioso. Per estrarlo si trivella in profondità il terreno. Il petrolio si può lavorare per ottenere altri combustibili come la benzina o il gasolio, essenziali per i mezzi di trasporto e per il riscaldamento domestico. L'energia nucleare L’energia nucleare si ottiene grazie a una serie di trasformazioni degli atomi dell’uranio, un materiale radioattivo presente nel sottosuolo. Queste trasformazioni sono dette "reazioni nucleari". L’energia nucleare è classificata tra le fonti di energia non rinnovabili. Fra l'altro le scorie che si ottengono durante la produzione di energia sono radioattive e altamente pericolose per le persone e per l’ambiente. STUDIO con METODO ▼ Rielaboro le informazioni. Leggi le domande, cerca le informazioni nel testo e prova a rispondere oralmente. Come si possono classificare le fonti di energia? Quali sono le caratteristiche delle fonti rinnovabili? In che cosa differiscono dalle fonti non rinnovabili? ⇒ Quaderno delle competenze Pagg. 166-167 <