La circonferenza

MATEMATICA » Geometria La circonferenza Per misurare la lunghezza di una circonferenza si possono compiere alcuni tentativi. Osserva l'esempio. Avvolgi una striscia di carta, un nastro o meglio ancora, un metro da sarta attorno ad una bottiglietta. Stendi, poi, la striscia su un foglio, traccia un segmento lungo come la striscia e misuralo, corrisponde alla circonferenza. La circonferenza IL DIAMETRO E LA CIRCONFERENZA Osserva l’immagine e segui il procedimento per scoprire che c’è una relazione tra la misura del diametro e la circonferenza. Traccia su un foglio il contorno della base della bottiglietta (la circonferenza). Ritaglia il cerchio ottenuto. Piegalo a metà. Hai ottenuto il diametro. Confronta il diametro con la circonferenza disegnata prima. Quante volte è contenuto? Il diametro è contenuto 3 volte e un pezzettino nella circonferenza. Il rapporto tra circonferenza e diametro è espresso da un numero che i matematici hanno stabilito in 3,14 (numero fisso). Per calcolare la misura della circonferenza (C) si moltiplica, quindi, la misura del diametro (d) per 3,14: Per calcolare la misura del diametro conoscendo la circonferenza, si applica la formula inversa: C = d × 3,14 d = C : 3,14 IL RAGGIO E LA CIRCONFERENZA Lo stesso procedimento si può svolgere anche per verificare quante volte il raggio è contenuto nella circonferenza. Piega a metà il semicerchio ottenuto con l’attività precedente e confrontalo con la circonferenza. Vedrai che sarà contenuta 6 volte e un pezzettino. Questo rapporto tra raggio e circonferenza è stato definito con il numero fisso 6,28. Il raggio è metà del diametro, quindi, il valore del numero fisso è doppio. Per calcolare la misura della circonferenza, quindi, si moltiplica la misura del raggio (r) per 6,28: Per calcolare la misura del raggio conoscendo la circonferenza, si applica la formula inversa: C = r × 6,28 r = C : 6,28 ⇒ Quaderno delle competenze Pagg. 118-125
MATEMATICA » Geometria La circonferenza Per misurare la lunghezza di una circonferenza si possono compiere alcuni tentativi. Osserva l'esempio. Avvolgi una striscia di carta, un nastro o meglio ancora, un metro da sarta attorno ad una bottiglietta. Stendi, poi, la striscia su un foglio, traccia un segmento lungo come la striscia e misuralo, corrisponde alla circonferenza.   La circonferenza IL DIAMETRO E LA CIRCONFERENZA Osserva l’immagine e segui il procedimento per scoprire che c’è una relazione tra la misura del diametro e la circonferenza. Traccia su un foglio il contorno della base della bottiglietta (la circonferenza). Ritaglia il cerchio ottenuto. Piegalo a metà. Hai ottenuto il diametro. Confronta il diametro con la circonferenza disegnata prima. Quante volte è contenuto? Il diametro è contenuto 3 volte e un pezzettino nella circonferenza. Il rapporto tra circonferenza e diametro è espresso da un numero che i matematici hanno stabilito in 3,14 (numero fisso). Per calcolare la misura della circonferenza (C) si moltiplica, quindi, la misura del diametro (d) per 3,14: Per calcolare la misura del diametro conoscendo la circonferenza, si applica la formula inversa: C = d × 3,14 d = C : 3,14 IL RAGGIO E LA CIRCONFERENZA Lo stesso procedimento si può svolgere anche per verificare quante volte il raggio è contenuto nella circonferenza. Piega a metà il semicerchio ottenuto con l’attività precedente e confrontalo con la circonferenza. Vedrai che sarà contenuta 6 volte e un pezzettino. Questo rapporto tra raggio e circonferenza è stato definito con il numero fisso 6,28. Il raggio è metà del diametro, quindi, il valore del numero fisso è doppio. Per calcolare la misura della circonferenza, quindi, si moltiplica la misura del raggio (r) per 6,28: Per calcolare la misura del raggio conoscendo la circonferenza, si applica la formula inversa: C = r × 6,28 r = C : 6,28 ⇒ Quaderno delle competenze Pagg. 118-125