Il Nuovo Giramondo - Storia e Geografia 5 Sfoglialibro

patrimonio C I T TA D I N I d e l M O N D O UNESCO I Greci L'ALTIS L'Altis era un bosco sacro recintato, accanto al quale erano situati lo stadio e l'ippodromo, mentre sul lato destro c'erano il palazzo e la palestra dove gli atleti si allenavano per un mese prima dell'inizio delle gare. Le Olimpiadi I Giochi olimpici si svolsero dal 776 a.C. al 393 d.C.: in tutto si tennero 292 edizioni. Le gare erano 20 (corsa, lotta, pugilato, ecc...), da svolgere in 7 giorni. La partecipazione era riservata ai cittadini greci maschi e i vincitori delle gare erano premiati con una corona di alloro. Si consideravano giochi "internazionali" poiché i partecipanti provenivano dalle varie città-stato della Grecia, ed anche dalle colonie. Sembra che ogni Olimpiade avesse almeno cinquantamila spettatori. I Giochi persero importanza con l'aumentare del potere dei Romani in Grecia. Nel 393 d.C. furono aboliti e Olimpia venne abbandonata. Nel 1896, ad Atene, dopo quasi 15 secoli di interruzione, Jessica Rossi, medaglia Pierre de Coubertin inaugud'oro italiana per la rò i Giochi olimpici moderni: specialità del tiro a volo potevano parteciparvi atleti alle Olimpiadi del 2012. di tutto il mondo, svolgersi in nazioni diverse dalla Grecia e, dal 1900, poterono gareggiare anche le donne. Pierre De Cou berti Pierre de F n rédy, baron e di Couber tin, (1863-1937), è stato il fondatore dei modern i Giochi olimpici. Gr azie al cres cente interesse m ondiale per le Olimpiadi a ntiche dovu to ad alcune scop er te archeo logiche av venute a Olimpia, rip o r tò in vita i Gio chi olimpic i. Fu anche l ide atore del C o mit Olimpico In ternazionale ato (CIO), della bandie ra olimpica e del penta (tiro a segn thlon mode o, nuoto, sc rno herma, equ itazione, co rsa). 17 1

Il Nuovo Giramondo - Storia e Geografia 5 Sfoglialibro