Focus • La democrazia

STORIA attiva FOCUS La democrazia La democrazia è stata inventata ad Atene nel V secolo a.C. e, per secoli, è rimasta un caso isolato. Oggi invece la maggior parte delle nazioni è governata da un sistema politico basato proprio sulla democrazia, come ad esempio l'Italia. Vediamo quali sono le differenze fra la democrazia ateniese e quella italiana. DEMOCRAZIA DIRETTA I Greci Ad Atene c'era una democrazia diretta, ossia tutti i cittadini seduti nell'assemblea potevano proporre nuove leggi (potere legislativo) o eliminare quelle vecchie. I cittadini avevano anche il potere di far rispettare le leggi (potere giudiziario) e di applicarle (potere esecutivo). Palazzo Montecitorio a Roma, sede della Camera dei deputati della Repubblica Italiana. In classe DEMOCRAZIA INDIRETTA Provate e immaginare la vostra classe come uno Stato che deve essere governato. I Decidete che tipo di democrazia preferite (diretta o indiretta), come gestire i tre poteri (legislativo, esecutivo e giudiziario) e organizzate le elezioni. Dal 1946 in Italia c'è una democrazia indiretta, ossia ogni cittadino vota per eleggere i suoi rappresentanti nell'assemblea chiamata Parlamento che ha solo il potere legislativo. Il potere giudiziario spetta invece alla Magistratura composta dai giudici, mentre quello esecutivo al Governo, scelto dal Parlamento. c he. . . L o s ai CHI PU PARTECIPARE ALLA VITA POLITICA? Ad Atene, nel 450 a.C. Pericle, il più importante uomo politico ateniese (raf gurato nel busto a sinistra), stabilì che per essere cittadino e partecipare così alla vita politica bisognava essere nati da genitori ateniesi. Donne, schiavi e stranieri erano esclusi dalla cittadinanza. In Italia votano per il Parlamento (composto da Camera dei deputati e Senato) tutti i cittadini italiani, maschi e femmine: chi ha compiuto 18 anni vota solo per la Camera, chi ne ha già compiuti 25 anche per il Senato. Prima del 1946 alle donne non era permesso votare. 11

Focus • La democrazia