I Germani

STORIA » La civiltà romana ASCESA E CADUTA DELL'IMPERO I Germani Con il nome di Germani o Barbari i Romani indicavano tutti i popoli che abitavano le foreste del Nord Europa oltre i confini dell'Impero romano segnati dai fiumi Reno e Danubio, quindi gli Angli, i Sassoni, i Franchi, i Vandali, i Longobardi, gli Ostrogoti (Goti dell’Est) e i Visigoti (Goti dell’Ovest). Erano tribù nomadi, non vivevano in città e non avevano alcun governo centrale, ma malgrado ciò avevano la stessa lingua, lo stesso ordinamento sociale e la stessa religione. La società era divisa in uomini liberi, che erano anche i guerrieri, i semiliberi, perlopiù uomini di altre tribù sottomesse, e gli schiavi. La famiglia era la base della società: più famiglie formavano un villaggio e più villaggi formavano un cantone. I cantoni, indipendenti l’uno dall’altro, erano spesso in lotta fra loro per il possesso di un territorio. Abituati fin dall’infanzia alla lotta e alla fatica, i Germani erano forti e robusti. Praticavano la caccia, la pesca e la pastorizia ed erano abilissimi a fondere i metalli. La coltivazione dei campi era affidata alle donne e agli anziani. Erano politeisti e vedevano gli dèi nelle forze della natura. LE PAROLE DELLA STORIA Barbari I Romani ereditarono dai Greci questa parola per chiamare le popolazioni che vivevano fuori dai confini dell'Impero. Bassorilievo che raffigura un legionario romano (con l'elmo) mentre sta combattendo contro un Germano (quello con la spada alzata). Gli Unni erano anche abili artigiani, come dimostra la bellissima fibbia qui sopra. Sotto, una moneta dedicata a Attila, re degli Unni. GLI UNNI Tra il III e il IV secolo, l’arrivo degli Unni, un popolo nomade proveniente dall'Asia centrale, costrinse i popoli germanici a superare il Danubio e il Reno, i due fiumi che per secoli avevano segnato i confini settentrionali dell’Impero romano. Gli Unni riuscirono a prevalere su molti popoli. Non coltivavano la terra, vivevano di caccia e di allevamento e passavano la maggior parte della loro vita a cavallo dedicandosi alla guerra. STUDIO con METODO ▼ Schematizzo le informazioni. Cerca nel testo queste parole chiave e usale per ripetere ad alta voce il testo. • Germani • Barbari • Danubio • Reno • Visigoti • Ostrogoti • Guerrieri • Unni
STORIA » La civiltà romana ASCESA E CADUTA DELL'IMPERO I Germani Con il nome di Germani o Barbari i Romani indicavano tutti i popoli che abitavano le foreste del Nord Europa oltre i confini dell'Impero romano segnati dai fiumi Reno e Danubio, quindi gli Angli, i Sassoni, i Franchi, i Vandali, i Longobardi, gli Ostrogoti (Goti dell’Est) e i Visigoti (Goti dell’Ovest). Erano tribù nomadi, non vivevano in città e non avevano alcun governo centrale, ma malgrado ciò avevano la stessa lingua, lo stesso ordinamento sociale e la stessa religione. La società era divisa in uomini liberi, che erano anche i guerrieri, i semiliberi, perlopiù uomini di altre tribù sottomesse, e gli schiavi. La famiglia era la base della società: più famiglie formavano un villaggio e più villaggi formavano un cantone. I cantoni, indipendenti l’uno dall’altro, erano spesso in lotta fra loro per il possesso di un territorio. Abituati fin dall’infanzia alla lotta e alla fatica, i Germani erano forti e robusti. Praticavano la caccia, la pesca e la pastorizia ed erano abilissimi a fondere i metalli. La coltivazione dei campi era affidata alle donne e agli anziani. Erano politeisti e vedevano gli dèi nelle forze della natura.  LE PAROLE  DELLA STORIA Barbari I Romani ereditarono dai Greci questa parola per chiamare le popolazioni che vivevano fuori dai confini dell'Impero. Bassorilievo che raffigura un legionario romano (con l'elmo) mentre sta combattendo contro un Germano (quello con la spada alzata). Gli Unni erano anche abili artigiani, come dimostra la bellissima fibbia qui sopra. Sotto, una moneta dedicata a Attila, re degli Unni. GLI UNNI Tra il III e il IV secolo, l’arrivo degli Unni, un popolo nomade proveniente dall'Asia centrale, costrinse i popoli germanici a superare il Danubio e il Reno, i due fiumi che per secoli avevano segnato i confini settentrionali dell’Impero romano. Gli Unni riuscirono a prevalere su molti popoli. Non coltivavano la terra, vivevano di caccia e di allevamento e passavano la maggior parte della loro vita a cavallo dedicandosi alla guerra. STUDIO con METODO ▼ Schematizzo le informazioni. Cerca nel testo queste parole chiave e usale per ripetere ad alta voce il testo. • Germani • Barbari • Danubio • Reno • Visigoti • Ostrogoti • Guerrieri • Unni