Focus • Le meraviglie di Roma imperiale

STORIA ATTIVA » FOCUS LA CIVILTÀ ROMANA Le meraviglie di Roma imperiale Nel periodo imperiale Roma era una metropoli con più di un milione di abitanti. Secondo lo scrittore dell’epoca Marco Valerio Marziale, era impossibile dormire in città per il rumore provocato sia dal traffico di carri e persone, sia dalle botteghe e dai venditori ambulanti. LA CITTÀ DI OTTAVIANO AUGUSTO Ottaviano Augusto promosse una serie di lavori pubblici che furono da esempio per tutti gli altri imperatori. Divise la città in distretti, suddivisi a loro volta in quartieri. Fece pulire il letto del fiume Tevere e ordinò l’abbattimento delle baracche sulle sue rive, per permettere lo scarico delle merci delle navi provenienti da Ostia. Fece costruire nuovi acquedotti e nuove fontane. Completò il Foro voluto da Cesare, che divenne il luogo più importante di Roma, restaurò la Via Sacra, la strada più antica di Roma, e costruì le prime terme imperiali. Il Foro (2) Il Foro (3) Il Circo Massimo La Colonna Traiana (1) La colonna Traiana La vita quotidiana a Roma nell’età di Augusto - Apprendimento individualizzato (4) Il Colosseo LO SAI CHE… Fu Marco Vipsanio Agrippa, genero e architetto di Augusto, a edificare il Pantheon, che fu poi completato dall’imperatore Adriano. Era un tempio dedicato a tutti gli dei e oggi conserva le tombe dei re d’Italia e di artisti. I MONUMENTI IMPERIALI Dopo Ottaviano, tutti gli altri imperatori hanno voluto lasciare il segno del loro passaggio. Tra gli edifici più importanti che oggi ancora ammiriamo ci sono il Circo Massimo, uno stadio a forma di ellisse dove si correva la corsa delle bighe; l'Anfiteatro Flavio, detto Colosseo, voluto da Vespasiano, oggi simbolo della città, dove combattevano i gladiatori e, una volta riempito d'acqua, si poteva assistere a delle vere battaglie navali; la Domus Aurea (in latino "casa d’oro") di Nerone, le Terme dell’imperatore Caracalla, la Colonna Traiana con incise le gesta dell’imperatore, l’arco di trionfo di Tito, il Mausoleo di Adriano trasformato poi in fortezza e ribattezzato Castel Sant’Angelo. (5) L'arco di trionfo di Tito (6) Le Terme di Caracalla RISPONDO Quale delle due frasi riassume correttamente le funzioni del Foro? Nel Foro si svolgeva l’attività politica, economica, religiosa. Nel Foro si svolgeva esclusivamente l’attività religiosa. Che cosa ti ricorda il Foro romano? La ziqqurat sumerica. L’agorà greca. ⇒ Atlante Pagg. 24-25
STORIA ATTIVA » FOCUS LA CIVILTÀ ROMANA Le meraviglie di Roma imperiale Nel periodo imperiale Roma era una metropoli con più di un milione di abitanti. Secondo lo scrittore dell’epoca Marco Valerio Marziale, era impossibile dormire in città per il rumore provocato sia dal traffico di carri e persone, sia dalle botteghe e dai venditori ambulanti. LA CITTÀ DI OTTAVIANO AUGUSTO Ottaviano Augusto promosse una serie di lavori pubblici che furono da esempio per tutti gli altri imperatori. Divise la città in distretti, suddivisi a loro volta in quartieri. Fece pulire il letto del fiume Tevere e ordinò l’abbattimento delle baracche sulle sue rive, per permettere lo scarico delle merci delle navi provenienti da Ostia. Fece costruire nuovi acquedotti e nuove fontane. Completò il Foro voluto da Cesare, che divenne il luogo più importante di Roma, restaurò la Via Sacra, la strada più antica di Roma, e costruì le prime terme imperiali.   Il Foro (2) Il Foro (3) Il Circo Massimo   La Colonna Traiana (1) La colonna Traiana     La vita quotidiana a Roma nell’età di Augusto - Apprendimento individualizzato (4) Il Colosseo LO SAI CHE… Fu Marco Vipsanio Agrippa, genero e architetto di Augusto, a edificare il Pantheon, che fu poi completato dall’imperatore Adriano. Era un tempio dedicato a tutti gli dei e oggi conserva le tombe dei re d’Italia e di artisti. I MONUMENTI IMPERIALI Dopo Ottaviano, tutti gli altri imperatori hanno voluto lasciare il segno del loro passaggio. Tra gli edifici più importanti che oggi ancora ammiriamo ci sono il Circo Massimo, uno stadio a forma di ellisse dove si correva la corsa delle bighe; l'Anfiteatro Flavio, detto Colosseo, voluto da Vespasiano, oggi simbolo della città, dove combattevano i gladiatori e, una volta riempito d'acqua, si poteva assistere a delle vere battaglie navali; la Domus Aurea (in latino "casa d’oro") di Nerone, le Terme dell’imperatore Caracalla, la Colonna Traiana con incise le gesta dell’imperatore, l’arco di trionfo di Tito, il Mausoleo di Adriano trasformato poi in fortezza e ribattezzato Castel Sant’Angelo. (5) L'arco di trionfo di Tito (6) Le Terme di Caracalla RISPONDO Quale delle due frasi riassume correttamente le funzioni del Foro? Nel Foro si svolgeva l’attività politica, economica, religiosa. Nel Foro si svolgeva esclusivamente l’attività religiosa. Che cosa ti ricorda il Foro romano? La ziqqurat sumerica. L’agorà greca. ⇒ Atlante  Pagg. 24-25