Le attività e le colonie

STORIA » I Greci CHI ERANO I GRECI Le attività e le colonie Intorno al 600 a.C. lo sviluppo delle città-stato portò a un aumento tale della popolazione che i raccolti delle poche pianure del territorio greco non erano più sufficienti a sfamare tutti. Per questo motivo molti Greci si misero in viaggio alla ricerca di nuove terre da coltivare e su cui fondare nuove città: le colonie. LA FONDAZIONE DELLE COLONIE La fondazione delle colonie era organizzata dalle città-stato greche, che mettevano a disposizione dei viaggiatori navi, cibo, attrezzi agricoli, armi e soldati per difendere le nuove città. DAI PORTI ALLE CITTÀ Le prime colonie greche nacquero come porti sulle rotte dei mercanti lungo le coste dell’Africa del Nord, del vicino Oriente e dell'Italia meridionale. Col tempo le colonie si popolarono sempre di più, fino a trasformarsi in vere e proprie polis, con il proprio porto, l'acropoli e l'agorà. Ogni colonia era indipendente dalla madrepatria, della quale però conservava la lingua, la religione e le usanze e con la quale manteneva stretti rapporti commerciali. Ben presto, infatti, le colonie diventarono città importanti dove si svolgevano intensi scambi commerciali. Rovine del tempio greco della colonia di Apollonia, nell'attuale Libia, in Africa del Nord. OSSERVO E IMPARO Osserva la cartina. I Greci fondarono numerose colonie soprattutto nell’Italia meridionale: le conosci? Magna Grecia Grecia VIII sec. a.C. Zone colonizzate dall'VIII al VI sec. a.C. Una scultura greca rinvenuta a Taranto. Le rotte commerciali di Fenici e Greci ⇒ Quaderno delle competenze Pag. 6
STORIA » I Greci CHI ERANO I GRECI Le attività e le colonie Intorno al 600 a.C. lo sviluppo delle città-stato portò a un aumento tale della popolazione che i raccolti delle poche pianure del territorio greco non erano più sufficienti a sfamare tutti. Per questo motivo molti Greci si misero in viaggio alla ricerca di nuove terre da coltivare e su cui fondare nuove città: le colonie. LA FONDAZIONE DELLE COLONIE La fondazione delle colonie era organizzata dalle città-stato greche, che mettevano a disposizione dei viaggiatori navi, cibo, attrezzi agricoli, armi e soldati per difendere le nuove città. DAI PORTI ALLE CITTÀ Le prime colonie greche nacquero come porti sulle rotte dei mercanti lungo le coste dell’Africa del Nord, del vicino Oriente e dell'Italia meridionale. Col tempo le colonie si popolarono sempre di più, fino a trasformarsi in vere e proprie polis, con il proprio porto, l'acropoli e l'agorà. Ogni colonia era indipendente dalla madrepatria, della quale però conservava la lingua, la religione e le usanze e con la quale manteneva stretti rapporti commerciali. Ben presto, infatti, le colonie diventarono città importanti dove si svolgevano intensi scambi commerciali. Rovine del tempio greco della colonia di Apollonia, nell'attuale Libia, in Africa del Nord.  OSSERVO  E IMPARO Osserva la cartina. I Greci fondarono numerose colonie soprattutto nell’Italia meridionale: le conosci?            Magna Grecia            Grecia VIII sec. a.C.            Zone colonizzate dall'VIII al VI sec. a.C. Una scultura greca rinvenuta a Taranto.   Le rotte commerciali di Fenici e Greci ⇒ Quaderno delle competenze  Pag. 6