Giulio Cesare

STORIA » La civiltà romana DALLA FONDAZIONE ALLA REPUBBLICA Giulio Cesare LA CONQUISTA DELLA GALLIA: 58-50 A.C. Caio Giulio Cesare nacque a Roma nel 101 a.C., ed era membro della gens Giulia, una delle famiglie più antiche di Roma. Divenuto console nel 59 a.C. con l’aiuto di Pompeo e Crasso, tra il 58 e il 50 a.C., Cesare riuscì a conquistare tutta la Gallia, la Britannia (l’attuale Inghilterra), il Belgio e parte della Germania, aumentando così il suo potere politico e il suo prestigio presso l’esercito. LA GUERRA CIVILE: 49-46 A.C. Crasso fu ucciso in Siria nel 53 a.C. Questo pose fine al triumvirato e il potere politico fu subito conteso tra Pompeo e Cesare. Il Senato si schierò con Pompeo e ordinò a Cesare di sciogliere l’esercito. Cesare ignorò l’ordine e oltrepassò il fiume Rubicone alla testa delle sue truppe nella zona di Rimini. Quel fiume segnava il confine tra il territorio di Roma e la Gallia e gli eserciti che lo oltrepassavano dichiaravano di fatto guerra a Roma. Cesare marciò su Roma e ciò determinò una nuova guerra civile che si concluse con la sua vittoria. LA DITTATURA DI CESARE Dopo aver sconfitto Pompeo, Cesare si fece nominare dittatore, prima per dieci anni, poi a vita: proprio come aveva fatto Silla. Avviò una riforma agraria, nominò senatori gli uomini che gli erano stati fedeli e avviò una serie di opere pubbliche a Roma e nei dintorni, come la bonifica dell’Agro Pontino, procurando lavoro a molti disoccupati. LA CONGIURA Il popolo amava Cesare, ma non la maggior parte del Senato e dei grandi proprietari terrieri, che vedevano in lui un nemico dei loro interessi e nemico della repubblica. Per questo molti senatori, con a capo Caio Cassio e Giunio Bruto, figlio adottivo di Cesare, organizzarono una congiura contro di lui: il 15 marzo del 44 a.C., Cesare fu pugnalato a morte mentre si trovava nel Senato. Giulio Cesare oltre che generale e dittatore fu anche uno scrittore. Nelle sue opere ha narrato i suoi numerosi successi militari. STUDIO con METODO ▼ Comprendo il testo. Rispondi alle domande per aiutarti a ripetere il testo ad alta voce. Quali furono le conquiste di Cesare? Perché Cesare dichiarò guerra a Roma? Quali opere fece realizzare Cesare? Perché fu organizzata una congiura contro Cesare? NOTIZIE DAL PASSATO Grazie al contributo di Sosigene di Alessandria, Cesare modificò il calendario. Portò l’anno solare a 365 giorni, stabilì la durata dei mesi così come oggi li conosciamo, e aggiunse, ogni 4 anni, un giorno a febbraio (anno bisestile). Il calendario fu così chiamato “giuliano”. Nel 44 a.C. il mese “Quintilis” fu rinominato in suo onore “Iulius” (“luglio”), nome con cui ancora oggi viene chiamato. ⇒ Quaderno delle competenze Pag. 32
STORIA » La civiltà romana DALLA FONDAZIONE ALLA REPUBBLICA Giulio Cesare LA CONQUISTA DELLA GALLIA: 58-50 A.C. Caio Giulio Cesare nacque a Roma nel 101 a.C., ed era membro della gens Giulia, una delle famiglie più antiche di Roma. Divenuto console nel 59 a.C. con l’aiuto di Pompeo e Crasso, tra il 58 e il 50 a.C., Cesare riuscì a conquistare tutta la Gallia, la Britannia (l’attuale Inghilterra), il Belgio e parte della Germania, aumentando così il suo potere politico e il suo prestigio presso l’esercito. LA GUERRA CIVILE: 49-46 A.C. Crasso fu ucciso in Siria nel 53 a.C. Questo pose fine al triumvirato e il potere politico fu subito conteso tra Pompeo e Cesare. Il Senato si schierò con Pompeo e ordinò a Cesare di sciogliere l’esercito. Cesare ignorò l’ordine e oltrepassò il fiume Rubicone alla testa delle sue truppe nella zona di Rimini. Quel fiume segnava il confine tra il territorio di Roma e la Gallia e gli eserciti che lo oltrepassavano dichiaravano di fatto guerra a Roma. Cesare marciò su Roma e ciò determinò una nuova guerra civile che si concluse con la sua vittoria. LA DITTATURA DI CESARE Dopo aver sconfitto Pompeo, Cesare si fece nominare dittatore, prima per dieci anni, poi a vita: proprio come aveva fatto Silla. Avviò una riforma agraria, nominò senatori gli uomini che gli erano stati fedeli e avviò una serie di opere pubbliche a Roma e nei dintorni, come la bonifica dell’Agro Pontino, procurando lavoro a molti disoccupati. LA CONGIURA Il popolo amava Cesare, ma non la maggior parte del Senato e dei grandi proprietari terrieri, che vedevano in lui un nemico dei loro interessi e nemico della repubblica. Per questo molti senatori, con a capo Caio Cassio e Giunio Bruto, figlio adottivo di Cesare, organizzarono una congiura contro di lui: il 15 marzo del 44 a.C., Cesare fu pugnalato a morte mentre si trovava nel Senato. Giulio Cesare oltre che generale e dittatore fu anche uno scrittore. Nelle sue opere ha narrato i suoi numerosi successi militari. STUDIO con METODO ▼ Comprendo il testo. Rispondi alle domande per aiutarti a ripetere il testo ad alta voce. Quali furono le conquiste di Cesare? Perché Cesare dichiarò guerra a Roma? Quali opere fece realizzare Cesare? Perché fu organizzata una congiura contro Cesare? NOTIZIE DAL PASSATO Grazie al contributo di Sosigene di Alessandria, Cesare modificò il calendario. Portò l’anno solare a 365 giorni, stabilì la durata dei mesi così come oggi li conosciamo, e aggiunse, ogni 4 anni, un giorno a febbraio (anno bisestile). Il calendario fu così chiamato “giuliano”. Nel 44 a.C. il mese “Quintilis” fu rinominato in suo onore “Iulius” (“luglio”), nome con cui ancora oggi viene chiamato.              ⇒ Quaderno delle competenze  Pag. 32