Atene

STORIA » I Greci CHI ERANO I GRECI Atene Atene e Sparta furono le più importanti città greche. Atene era una città di mare che sorgeva nella penisola dell'Attica. Nel suo grande porto, chiamato Pireo, arrivavano mercanti e viaggiatori da tutto il Mediterraneo. Nell'assemblea pubblica, che si teneva nell’agorà, ogni cittadino ateniese poteva prendere la parola. Ad Atene tutti i cittadini, tranne le donne, gli stranieri e gli schiavi, partecipavano alla vita politica: questa forma di governo prende il nome di democrazia. Attraverso il voto l'assemblea approvava le leggi e prendeva decisioni importanti, come l'inizio di una guerra. Oltre all'assemblea c'era un gruppo di 500 cittadini scelti che si occupavano di far eseguire le leggi approvate; un altro consiglio di giudici, invece, aveva il compito di punire chi non le rispettava. Per essere cittadino di Atene era sufficiente essere nati nel territorio della polis. LE PAROLE DELLA STORIA Democrazia Parola greca che significa "governo del popolo". La statua di un giovane ateniese rinvenuta presso l'acropoli di Atene. Quando un ateniese era accusato di essere un pericolo per la polis, i cittadini dell'assemblea ricevevano dei pezzi di coccio detti ostrakon, come quello raffigurato qui sopra, in cui potevano scrivere il nome dell'accusato. Se il suo nome era presente nella maggioranza degli ostrakon, questo cittadino veniva allontanato dalla città. L’IMPORTANZA DELL’ISTRUZIONE Tutti i bambini fino a sette anni stavano a casa e imparavano a leggere e a scrivere. Poi i maschi andavano a scuola, dove imparavano la lingua, la matematica, le leggi della polis e l'educazione fisica. Man mano che crescevano, partecipavano sempre di più alla vita politica della città e approfondivano gli studi. Le bambine, invece, non andavano a scuola, ma passavano il loro tempo nel gineceo, la parte della casa riservata alle donne, dove imparavano a svolgere i lavori domestici. Le donne non potevano uscire di casa, tranne che in occasione di cerimonie religiose. La scuola nella Grecia antica NOTIZIE DAL PASSATO I Greci consideravano la musica parte importante dell'educazione: per questo tutti i ragazzi imparavano a suonare uno strumento. I più importanti erano il flauto e la lira, uno strumento a corde. Musicisti su un vaso greco del V secolo a.C.
STORIA » I Greci CHI ERANO I GRECI Atene Atene e Sparta furono le più importanti città greche. Atene era una città di mare che sorgeva nella penisola dell'Attica. Nel suo grande porto, chiamato Pireo, arrivavano mercanti e viaggiatori da tutto il Mediterraneo. Nell'assemblea pubblica, che si teneva nell’agorà, ogni cittadino ateniese poteva prendere la parola. Ad Atene tutti i cittadini, tranne le donne, gli stranieri e gli schiavi, partecipavano alla vita politica: questa forma di governo prende il nome di democrazia. Attraverso il voto l'assemblea approvava le leggi e prendeva decisioni importanti, come l'inizio di una guerra. Oltre all'assemblea c'era un gruppo di 500 cittadini scelti che si occupavano di far eseguire le leggi approvate; un altro consiglio di giudici, invece, aveva il compito di punire chi non le rispettava. Per essere cittadino di Atene era sufficiente essere nati nel territorio della polis.  LE PAROLE  DELLA STORIA Democrazia Parola greca che significa "governo del popolo". La statua di un giovane ateniese rinvenuta presso l'acropoli di Atene. Quando un ateniese era accusato di essere un pericolo per la polis, i cittadini dell'assemblea ricevevano dei pezzi di coccio detti ostrakon, come quello raffigurato qui sopra, in cui potevano scrivere il nome dell'accusato. Se il suo nome era presente nella maggioranza degli ostrakon, questo cittadino veniva allontanato dalla città. L’IMPORTANZA DELL’ISTRUZIONE Tutti i bambini fino a sette anni stavano a casa e imparavano a leggere e a scrivere. Poi i maschi andavano a scuola, dove imparavano la lingua, la matematica, le leggi della polis e l'educazione fisica. Man mano che crescevano, partecipavano sempre di più alla vita politica della città e approfondivano gli studi. Le bambine, invece, non andavano a scuola, ma passavano il loro tempo nel gineceo, la parte della casa riservata alle donne, dove imparavano a svolgere i lavori domestici. Le donne non potevano uscire di casa, tranne che in occasione di cerimonie religiose.   La scuola nella Grecia antica NOTIZIE DAL PASSATO I Greci consideravano la musica parte importante dell'educazione: per questo tutti i ragazzi imparavano a suonare uno strumento. I più importanti erano il flauto e la lira, uno strumento a corde. Musicisti su un vaso greco del V secolo a.C.