Sintesi del testo

SINTESI DEL TESTO STUDIARE FACILE Chi sono↓  LE CIVILTÀ ITALICHE  Erano civiltà che popolavano la penisola italiana e che non hanno mai formato uno stato unitario. Quali erano le caratteristiche della civiltà delle terramare?↓ La popolazione viveva in villaggi di palafitte circondati di“terra marna” nella zona della Pianura Padana. Gli abitanti di questi villaggi conoscevano l'agricoltura, l'allevamento, la lavorazione del bronzo e la ruota. Erano politeisti e praticavano il culto dei morti. Quali erano le caratteristiche della civiltà Nuragica?↓ Il popolo nuragico viveva in Sardegna. Erano agricoltori, pastori e artigiani che lavoravano il bronzo. Costruirono i nuraghi per la difesa del territorio. Quali erano le caratteristiche della civiltà dei Celti?↓ I Celti erano originari dell’Asia Minore. In Italia si stabilirono principalmente nella Pianura Padana. Erano politeisti e praticavano l'allevamento, l'agricoltura e l'artigianato. Erano un popolo di tribù nomadi e costruivano villaggi fortificati solo per le lunghe soste. I druidi erano a capo della società. Quali erano le caratteristiche della civiltà Villanoviana?↓ La popolazione viveva in capanne d'argilla. Il villaggio ritrovato vicino all'attuale Bologna risale al 1000 a.C. e rappresenta il primo centro urbano italiano di cui si abbia notizia. Quali erano le caratteristiche della civiltà Etrusca?↓ Gli Etruschi occuparono la Pianura Padana, la Toscana, il Lazio, l’Umbria e parte della Campania. Non formarono mai uno stato unitario, ma vivevano in città-stato indipendenti governate da un lucumone, sostituito poi da magistrati. Le città erano costruite sulle colline sul modello delle città-stato greche: circondate da mura, al loro interno c'era l’acropoli con il tempio. Gli Etruschi furono i primi a usare attrezzi agricoli in metallo. Erano anche allevatori, commercianti e marinai. Qual era la religione degli Etruschi?↓ Erano politeisti e costruivano templi per onorare gli dèi sia nelle città, sia nei luoghi di transito come i porti. Praticavano il culto dei morti e le necropoli riproducevano la struttura delle città. I sacerdoti-indovini cercavano di scoprire il volere degli dèi osservando gli elementi naturali. Nel corso del tempo
SINTESI DEL TESTO STUDIARE FACILE Chi sono↓  LE CIVILTÀ ITALICHE  Erano civiltà che popolavano la penisola italiana e che non hanno mai formato uno stato unitario. Quali erano le caratteristiche della civiltà delle terramare?↓ La popolazione viveva in villaggi di palafitte circondati di“terra marna” nella zona della Pianura Padana. Gli abitanti di questi villaggi conoscevano l'agricoltura, l'allevamento, la lavorazione del bronzo e la ruota. Erano politeisti e praticavano il culto dei morti. Quali erano le caratteristiche della civiltà Nuragica?↓ Il popolo nuragico viveva in Sardegna. Erano agricoltori, pastori e artigiani che lavoravano il bronzo. Costruirono i nuraghi per la difesa del territorio. Quali erano le caratteristiche della civiltà dei Celti?↓ I Celti erano originari dell’Asia Minore. In Italia si stabilirono principalmente nella Pianura Padana. Erano politeisti e praticavano l'allevamento, l'agricoltura e l'artigianato. Erano un popolo di tribù nomadi e costruivano villaggi fortificati solo per le lunghe soste. I druidi erano a capo della società. Quali erano le caratteristiche della civiltà Villanoviana?↓ La popolazione viveva in capanne d'argilla. Il villaggio ritrovato vicino all'attuale Bologna risale al 1000 a.C. e rappresenta il primo centro urbano italiano di cui si abbia notizia. Quali erano le caratteristiche della civiltà Etrusca?↓ Gli Etruschi occuparono la Pianura Padana, la Toscana, il Lazio, l’Umbria e parte della Campania. Non formarono mai uno stato unitario, ma vivevano in città-stato indipendenti governate da un lucumone, sostituito poi da magistrati. Le città erano costruite sulle colline sul modello delle città-stato greche: circondate da mura, al loro interno c'era l’acropoli con il tempio. Gli Etruschi furono i primi a usare attrezzi agricoli in metallo. Erano anche allevatori, commercianti e marinai. Qual era la religione degli Etruschi?↓ Erano politeisti e costruivano templi per onorare gli dèi sia nelle città, sia nei luoghi di transito come i porti. Praticavano il culto dei morti e le necropoli riproducevano la struttura delle città. I sacerdoti-indovini cercavano di scoprire il volere degli dèi osservando gli elementi naturali. Nel corso del tempo <