Chi erano Macedoni

STORIA » I Greci PERSIANI E MACEDONI Chi erano i MACEDONI I resti di Pella, l'antica città capitale dell'impero macedone. FILIPPO DI MACEDONIA Il predominio di Sparta sulla Grecia non durò a lungo. La guerra con Atene e le continue lotte con le polis che non accettavano il dominio di Sparta, avevano provocato miseria e indebolito tutte le città greche. Questa situazione permise a Filippo II, re della Macedonia, di conquistare l’intera Grecia nel 337 a.C. grazie a un esercito potente e ben organizzato. I Macedoni vivevano in un territorio nel nord della Grecia, ed erano cacciatori, agricoltori e allevatori. Filippo II avviò una profonda riorganizzazione dell’esercito e dello Stato macedone. Venne assassinato da un ufficiale della propria guardia. Alessandro nacque nel 356 a.C. Era figlio del re Filippo II di Macedonia e di Olimpia, principessa dell’Epiro. LA FALANGE MACEDONE Filippo adottò per il suo esercito lo schieramento della falange macedone, che li rese praticamente invincibili in battaglia. I soldati erano divisi in 16 file e ognuno aveva una lancia lunga dai 5 ai 7 metri. I soldati delle prime file tenevano abbassate le lance per formare un muro impenetrabile di punte; quelli del centro e delle ultime file le tenevano alzate per proteggere i compagni dalle frecce dei nemici. STUDIO con METODO ▼ Espongo il testo. Ripeti il testo di queste due pagine, sottolinea le parole chiave e rispondi alle domande. Perché la Grecia si era indebolita? Da dove venivano i Macedoni? Com’era organizzato l'esercito macedone? Lo schieramento della falange macedone durante una battaglia.
STORIA » I Greci PERSIANI E MACEDONI Chi erano i MACEDONI I resti di Pella, l'antica città capitale dell'impero macedone. FILIPPO DI MACEDONIA Il predominio di Sparta sulla Grecia non durò a lungo. La guerra con Atene e le continue lotte con le polis che non accettavano il dominio di Sparta, avevano provocato miseria e indebolito tutte le città greche. Questa situazione permise a Filippo II, re della Macedonia, di conquistare l’intera Grecia nel 337 a.C. grazie a un esercito potente e ben organizzato. I Macedoni vivevano in un territorio nel nord della Grecia, ed erano cacciatori, agricoltori e allevatori. Filippo II avviò una profonda riorganizzazione dell’esercito e dello Stato macedone. Venne assassinato da un ufficiale della propria guardia. Alessandro nacque nel 356 a.C. Era figlio del re Filippo II di Macedonia e di Olimpia, principessa dell’Epiro. LA FALANGE MACEDONE Filippo adottò per il suo esercito lo schieramento della falange macedone, che li rese praticamente invincibili in battaglia. I soldati erano divisi in 16 file e ognuno aveva una lancia lunga dai 5 ai 7 metri. I soldati delle prime file tenevano abbassate le lance per formare un muro impenetrabile di punte; quelli del centro e delle ultime file le tenevano alzate per proteggere i compagni dalle frecce dei nemici. STUDIO con METODO ▼ Espongo il testo. Ripeti il testo di queste due pagine, sottolinea le parole chiave e rispondi alle domande. Perché la Grecia si era indebolita? Da dove venivano i Macedoni? Com’era organizzato l'esercito macedone? Lo schieramento della falange macedone durante una battaglia.