La Guerra del Peloponneso

STORIA » I Greci PERSIANI E MACEDONI La Guerra del Peloponneso La vittoria sui Persiani diede ad Atene un ruolo di grande importanza tra le città greche. Grazie anche al governo di Pericle, un generale e politico ateniese, la città divenne uno dei più importanti centri culturali e artistici del mondo antico. Ben presto si riaccese però la rivalità con Sparta. Ambedue le città volevano imporre il proprio dominio su tutta la Grecia. Scoppiò così la Guerra del Peloponneso, dal nome della regione in cui si combatterono molte battaglie. Il conflitto durò 27 anni, dal 431 a.C. al 404 a.C e coinvolse tutte le città della Grecia, comprese le colonie in Italia. Fu infatti nel 415 a.C. a Siracusa, in Sicilia, che ci fu la prima sconfitta degli Ateniesi ad opera degli Spartani. A questa seguì la conquista di Atene da parte di Sparta, che divenne così la città più potente della Grecia. STUDIO con METODO ▼ Seleziono le informazioni. Sottolinea le parole chiave e usale per rispondere a queste domande: Chi fu il politico che portò Atene al massimo splendore? Come mai Atene e Sparta entrarono in guerra? Quanto durò la Guerra del Peloponneso? OSSERVO E IMPARO La trireme era una nave da guerra lunga e stretta; la lunghezza variava da 35 a 40 metri, mentre la larghezza si aggirava attorno ai 7 metri. Aveva 170 rematori disposti su 3 file diverse. La prua era alta e dotata di uno sperone metallico chiamato "rostro" con cui si squarciava lo scafo della nave nemica facendola affondare. Bassorilievo che raffigura una trireme. ⇒ Quaderno delle competenze Pag. 11
STORIA » I Greci PERSIANI E MACEDONI La Guerra del Peloponneso La vittoria sui Persiani diede ad Atene un ruolo di grande importanza tra le città greche. Grazie anche al governo di Pericle, un generale e politico ateniese, la città divenne uno dei più importanti centri culturali e artistici del mondo antico. Ben presto si riaccese però la rivalità con Sparta. Ambedue le città volevano imporre il proprio dominio su tutta la Grecia. Scoppiò così la Guerra del Peloponneso, dal nome della regione in cui si combatterono molte battaglie. Il conflitto durò 27 anni, dal 431 a.C. al 404 a.C e coinvolse tutte le città della Grecia, comprese le colonie in Italia. Fu infatti nel 415 a.C. a Siracusa, in Sicilia, che ci fu la prima sconfitta degli Ateniesi ad opera degli Spartani. A questa seguì la conquista di Atene da parte di Sparta, che divenne così la città più potente della Grecia. STUDIO con METODO ▼ Seleziono le informazioni. Sottolinea le parole chiave e usale per rispondere a queste domande: Chi fu il politico che portò Atene al massimo splendore? Come mai Atene e Sparta entrarono in guerra? Quanto durò la Guerra del Peloponneso?  OSSERVO  E IMPARO La trireme era una nave da guerra lunga e stretta; la lunghezza variava da 35 a 40 metri, mentre la larghezza si aggirava attorno ai 7 metri. Aveva 170 rematori disposti su 3 file diverse. La prua era alta e dotata di uno sperone metallico chiamato "rostro" con cui si squarciava lo scafo della nave nemica facendola affondare. Bassorilievo che raffigura una trireme. ⇒ Quaderno delle competenze  Pag. 11