Piemonte

GEOGRAFIA LE REGIONI ITALIANE Piemonte I parchi nazionali sono evidenziati in verde. Piemonte Superficie: 25 402 km² Popolazione: 4 436 798 abitanti Densità di popolazione: 174,66 abitanti per km² Capoluogo: Torino Città principali: Alessandria, Asti, Biella, Cuneo, Novara, Verbania, Vercelli. LO SAI CHE… La parola Piemonte deriva dal latino pedemontis, che significa "ai piedi del monte", perché le Alpi scendono in pochi chilometri fino alla pianura. IL TERRITORIO E IL CLIMA Il Piemonte è la seconda regione più grande d'Italia dopo la Sicilia. Confina a nord con la Svizzera e la Valle d’Aosta, a ovest con la Francia, a est con la Lombardia e l'Emilia-Romagna, a sud con la Liguria e la Francia. Il territorio è prevalentemente montuoso. A sud troviamo l’Appennino Ligure, procedendo verso ovest ci sono le Alpi Marittime e poi, verso nord, le Alpi Cozie, Graie, Pennine e Lepontine. Nelle Alpi Cozie c'è il Monviso, dove si trova le sorgente del fiume Po, il più lungo e importante d’Italia. Altre montagne significative sono il Gran Paradiso e il Monte Rosa. Le colline più estese sono quelle delle Langhe e del Monferrato a sud e al centro della regione, e quelle del Canavese a nord, che poi digradano verso la Pianura Padana. Il fiume Po nel suo corso riceve le acque di molti affluenti: alcuni scendono dalle Alpi, come la Dora Baltea, la Dora Riparia, il Sesia, il Ticino, altri scendono dagli Appennini, come il Tanaro e lo Scrivia. Il lago Maggiore segna il confine con la Lombardia e la Svizzera: è di origine glaciale, quindi stretto e lungo, ed è alimentato dai fiumi Ticino e Toce. È il secondo lago italiano per estensione dopo quello di Garda e per profondità dopo quello di Como. Il clima varia a seconda del territorio. In montagna il clima è alpino, quindi fa molto freddo d’inverno e fresco d’estate, con piogge frequenti. In collina e in pianura il clima è continentale, con inverni umidi e nebbiosi, ma poco piovosi, e estati afose. Sulle rive del lago Maggiore il clima è più mite. Il Parco Nazionale del Gran Paradiso - Apprendimento individualizzato Il lago Maggiore deve il suo nome al fatto che un tempo si riteneva fosse il più grande d'Italia. Il Monviso, il monte da cui nasce il fiume Po. LA POPOLAZIONE La popolazione vive soprattutto nelle città di pianura, dove si concentra la maggior parte delle attività produttive. Solo a Torino vive il 52% dei piemontesi. IL CAPOLUOGO TORINO Fondata nel 28 a.C. con il nome di Augusta Taurinum, dal nome dell’antico popolo dei Taurini, Torino è la quarta città italiana per popolazione, ed è stata la prima capitale d’Italia dal 1861 al 1865. Grazie alla presenza della FIAT, è stata la capitale dell’auto. Oggi, con la progressiva dismissione dell’attività automobilistica, ha spostato la sua economia nel settore terziario, nella cultura e nel turismo. Il Museo Egizio, aperto nel 1824, è oggi il secondo più importante al mondo dopo quello de Il Cairo. Veduta della città di Torino. GEOSTORIA Il Lingotto Dal 1988 a Torino si svolge il Salone del Libro. Le prime edizioni si erano svolte a Torino Esposizioni, vicino al Parco del Valentino, oggi sono al Lingotto, un’ex fabbrica FIAT chiusa nel 1982. All'interno dell'ex fabbrica c'è ancora la rampa elicoidale che porta alla pista sul tetto, dove si provavano le auto appena uscite dalla catena di montaggio, e la pinacoteca disegnata dall’architetto Renzo Piano. L'interno del Salone del Libro. L'ECONOMIA L’agricoltura è praticata nelle poche pianure in maniera intensiva, grazie all’abbondanza d'acqua di cui gode la regione. Tra Vercelli e Novara si coltiva il riso, di cui il Piemonte è il maggiore produttore italiano. Altre coltivazioni riguardano mais e frumento. In collina ci sono vaste aree coltivate a vigneto, dalle cui uve si ottengono vini di eccezionale qualità. La zona di Alba, inoltre, è nota in tutto il mondo per i suoi tartufi bianchi. L’allevamento, soprattutto di bovini e suini, è praticato sia in collina sia in pianura. L’industria è molto sviluppata e molti sono i distretti industriali: a Torino è presente la principale casa automobilistica italiana, nonché una serie di industrie metalmeccaniche che fabbricano componenti per auto ad essa collegate. Tra Cuneo, Asti e Alessandria si trovano importanti industrie alimentari, in particolar modo vinicole e dolciarie. Altre industrie operano nel settore chimico, tessile, informatico e nell'elettronica. A Valenza, inoltre, hanno sede diverse aziende orafe. Molto importante anche l'attività turistica, soprattutto nelle località montane, lungo le sponde del lago Maggiore, nelle città d'arte, nelle Langhe e nel Monferrato, in questo caso grazie alle eccellenze vinicole e gastronomiche di quelle zone. LO SAI CHE… Distretto del vino di Langhe, Roero e Monferrato Il distretto del vino di Langhe, Roero e Monferrato è compreso tra Asti, Alessandria, Cuneo e Torino. Queste colline sono antiche montagne modellate dall’erosione delle acque. Oggi in questa zona si producono alcuni dei migliori vini al mondo. Dal 2014 l'Unesco ha inserito questa zona tra i Patrimoni dell'Umanità. Filari di uva nelle Langhe pronti per la vendemmia. Tre eccellenze alimentari del Piemonte: il riso di Vercelli, il tartufo bianco d'Alba, e un cioccolatino gianduiotto di Torino. ⇒ Quaderno delle competenze Pag. 54
GEOGRAFIA LE REGIONI ITALIANE Piemonte I parchi nazionali sono evidenziati in verde.   Piemonte Superficie: 25 402 km² Popolazione: 4 436 798 abitanti Densità di popolazione: 174,66 abitanti per km² Capoluogo: Torino Città principali: Alessandria, Asti, Biella, Cuneo, Novara, Verbania, Vercelli. LO SAI CHE… La parola Piemonte deriva dal latino pedemontis, che significa "ai piedi del monte", perché le Alpi scendono in pochi chilometri fino alla pianura. IL TERRITORIO E IL CLIMA Il Piemonte è la seconda regione più grande d'Italia dopo la Sicilia. Confina a nord con la Svizzera e la Valle d’Aosta, a ovest con la Francia, a est con la Lombardia e l'Emilia-Romagna, a sud con la Liguria e la Francia. Il territorio è prevalentemente montuoso. A sud troviamo l’Appennino Ligure, procedendo verso ovest ci sono le Alpi Marittime e poi, verso nord, le Alpi Cozie, Graie, Pennine e Lepontine. Nelle Alpi Cozie c'è il Monviso, dove si trova le sorgente del fiume Po, il più lungo e importante d’Italia. Altre montagne significative sono il Gran Paradiso e il Monte Rosa. Le colline più estese sono quelle delle Langhe e del Monferrato a sud e al centro della regione, e quelle del Canavese a nord, che poi digradano verso la Pianura Padana. Il fiume Po nel suo corso riceve le acque di molti affluenti: alcuni scendono dalle Alpi, come la Dora Baltea, la Dora Riparia, il Sesia, il Ticino, altri scendono dagli Appennini, come il Tanaro e lo Scrivia. Il lago Maggiore segna il confine con la Lombardia e la Svizzera: è di origine glaciale, quindi stretto e lungo, ed è alimentato dai fiumi Ticino e Toce. È il secondo lago italiano per estensione dopo quello di Garda e per profondità dopo quello di Como. Il clima varia a seconda del territorio. In montagna il clima è alpino, quindi fa molto freddo d’inverno e fresco d’estate, con piogge frequenti. In collina e in pianura il clima è continentale, con inverni umidi e nebbiosi, ma poco piovosi, e estati afose. Sulle rive del lago Maggiore il clima è più mite.     Il Parco Nazionale del Gran Paradiso - Apprendimento individualizzato Il lago Maggiore deve il suo nome al fatto che un tempo si riteneva fosse il più grande d'Italia. Il Monviso, il monte da cui nasce il fiume Po. LA POPOLAZIONE La popolazione vive soprattutto nelle città di pianura, dove si concentra la maggior parte delle attività produttive. Solo a Torino vive il 52% dei piemontesi. IL CAPOLUOGO TORINO Fondata nel 28 a.C. con il nome di Augusta Taurinum, dal nome dell’antico popolo dei Taurini, Torino è la quarta città italiana per popolazione, ed è stata la prima capitale d’Italia dal 1861 al 1865. Grazie alla presenza della FIAT, è stata la capitale dell’auto. Oggi, con la progressiva dismissione dell’attività automobilistica, ha spostato la sua economia nel settore terziario, nella cultura e nel turismo. Il Museo Egizio, aperto nel 1824, è oggi il secondo più importante al mondo dopo quello de Il Cairo. Veduta della città di Torino. GEOSTORIA Il Lingotto Dal 1988 a Torino si svolge il Salone del Libro. Le prime edizioni si erano svolte a Torino Esposizioni, vicino al Parco del Valentino, oggi sono al Lingotto, un’ex fabbrica FIAT chiusa nel 1982. All'interno dell'ex fabbrica c'è ancora la rampa elicoidale che porta alla pista sul tetto, dove si provavano le auto appena uscite dalla catena di montaggio, e la pinacoteca disegnata dall’architetto Renzo Piano. L'interno del Salone del Libro. L'ECONOMIA L’agricoltura è praticata nelle poche pianure in maniera intensiva, grazie all’abbondanza d'acqua di cui gode la regione. Tra Vercelli e Novara si coltiva il riso, di cui il Piemonte è il maggiore produttore italiano. Altre coltivazioni riguardano mais e frumento. In collina ci sono vaste aree coltivate a vigneto, dalle cui uve si ottengono vini di eccezionale qualità. La zona di Alba, inoltre, è nota in tutto il mondo per i suoi tartufi bianchi. L’allevamento, soprattutto di bovini e suini, è praticato sia in collina sia in pianura. L’industria è molto sviluppata e molti sono i distretti industriali: a Torino è presente la principale casa automobilistica italiana, nonché una serie di industrie metalmeccaniche che fabbricano componenti per auto ad essa collegate. Tra Cuneo, Asti e Alessandria si trovano importanti industrie alimentari, in particolar modo vinicole e dolciarie. Altre industrie operano nel settore chimico, tessile, informatico e nell'elettronica. A Valenza, inoltre, hanno sede diverse aziende orafe. Molto importante anche l'attività turistica, soprattutto nelle località montane, lungo le sponde del lago Maggiore, nelle città d'arte, nelle Langhe e nel Monferrato, in questo caso grazie alle eccellenze vinicole e gastronomiche di quelle zone. LO SAI CHE… Distretto del vino di Langhe, Roero e Monferrato Il distretto del vino di Langhe, Roero e Monferrato è compreso tra Asti, Alessandria, Cuneo e Torino. Queste colline sono antiche montagne modellate dall’erosione delle acque. Oggi in questa zona si producono alcuni dei migliori vini al mondo. Dal 2014 l'Unesco ha inserito questa zona tra i Patrimoni dell'Umanità. Filari di uva nelle Langhe pronti per la vendemmia. Tre eccellenze alimentari del Piemonte: il riso di Vercelli, il tartufo bianco d'Alba, e un cioccolatino gianduiotto di Torino. ⇒ Quaderno delle competenze  Pag. 54