La fondazione di Cartagine

STORIA » Miti e leggende LE CIVILTÀ DEL MEDITERRANEO - I Fenici La fondazione di Cartagine Cartagine, che sorgeva sulle coste dell'attuale Tunisia, fu una delle più importanti colonie fenicie. La sua fondazione, avvenuta circa nell'814 circa a.C., è narrata in una leggenda che troviamo nell'Eneide, opera del poeta latino Virgilio. Egli racconta che la principessa fenicia Didone fuggì dalla città di Tiro dopo aver scoperto che suo fratello, il re Pigmalione, aveva assassinato suo marito Sicheo. Dopo un lungo viaggio giunse sulle coste settentrionali dell’Africa dove cercò di acquistare dal re Ierba un terreno su cui costruire una nuova città. Egli le consegnò una pelle di toro e le disse che poteva prendere tutto il terreno che la pelle poteva racchiudere. La principessa, allora, escogitò un astuto stratagemma: ordinò che la pelle fosse tagliata in strisce sottili legate insieme alle estremità. Con la corda ottenuta Didone riuscì a circondare un’ampia zona di terra in una posizione favorevole, con una collina su cui costruire la rocca della città e un comodo sbocco sul mare. 1 Segna con una X la risposta corretta. Da chi fu narrata la leggenda di Cartagine? Da Virgilio, un poeta greco. Da Pigmalione, un poeta latino. Da Virgilio, un poeta latino. Dal re Ierba. Perché la posizione di Cartagine era favorevole? Era circondata da montagne. Era circondata dal deserto. Si affacciava sul Mare Mediterraneo. Era vicina a Tiro. 2 Indica se le affermazioni sono vere (V) o false (F). Didone fece tagliare la pelle di toro in larghe strisce. Vero Falso Didone scappò da Tiro perché suo marito aveva ucciso suo fratello. Vero Falso Il re Ierba voleva che Didone occupasse poca terra. Vero Falso Didone pensava di costruire una rocca in riva al mare. Vero Falso Le strisce di pelle di toro vennero sparse sul territorio di Cartagine. Vero Falso Competenza Ricavo informazioni da fonti di tipo diverso. SUSSIDIARIO p. 81
STORIA » Miti e leggende LE CIVILTÀ DEL MEDITERRANEO - I Fenici La fondazione di Cartagine Cartagine, che sorgeva sulle coste dell'attuale Tunisia, fu una delle più importanti colonie fenicie. La sua fondazione, avvenuta circa nell'814 circa a.C., è narrata in una leggenda che troviamo nell'Eneide, opera del poeta latino Virgilio. Egli racconta che la principessa fenicia Didone fuggì dalla città di Tiro dopo aver scoperto che suo fratello, il re Pigmalione, aveva assassinato suo marito Sicheo. Dopo un lungo viaggio giunse sulle coste settentrionali dell’Africa dove cercò di acquistare dal re Ierba un terreno su cui costruire una nuova città. Egli le consegnò una pelle di toro e le disse che poteva prendere tutto il terreno che la pelle poteva racchiudere. La principessa, allora, escogitò un astuto stratagemma: ordinò che la pelle fosse tagliata in strisce sottili legate insieme alle estremità. Con la corda ottenuta Didone riuscì a circondare un’ampia zona di terra in una posizione favorevole, con una collina su cui costruire la rocca della città e un comodo sbocco sul mare. 1 Segna con una X la risposta corretta. Da chi fu narrata la leggenda di Cartagine? Da Virgilio, un poeta greco. Da Pigmalione, un poeta latino. Da Virgilio, un poeta latino. Dal re Ierba. Perché la posizione di Cartagine era favorevole? Era circondata da montagne. Era circondata dal deserto. Si affacciava sul Mare Mediterraneo. Era vicina a Tiro. 2 Indica se le affermazioni sono vere (V) o false (F). Didone fece tagliare la pelle di toro in larghe strisce. Vero   Falso Didone scappò da Tiro perché suo marito aveva ucciso suo fratello. Vero   Falso Il re Ierba voleva che Didone occupasse poca terra. Vero   Falso Didone pensava di costruire una rocca in riva al mare. Vero   Falso Le strisce di pelle di toro vennero sparse sul territorio di Cartagine. Vero   Falso Competenza Ricavo informazioni da fonti di tipo diverso. SUSSIDIARIO p. 81