Basi e altezze dei triangoli

MATEMATICA » Geometria Basi e altezze dei triangoli Ogni lato del triangolo può essere considerato una base. L’altezza del triangolo è il segmento che unisce un vertice al lato opposto perpendicolarmente, ossia formando un angolo retto. Osserva il triangolo equilatero. Da ogni vertice parte una altezza perpendicolare ad un lato, una base. Prova a scoprire le tre altezze del triangolo equilatero. Disegnane uno su un foglietto, ritaglialo e esegui le piegature come vedi nelle immagini. Le piegature indicano le altezze. Disegnare un triangolo equilatero è molto facile. Segui l'esempio e prova anche tu. 1 Con la riga disegna un segmento AB. 2 Punta il compasso in B e aprilo fino al punto A. 3 Traccia un arco come vedi nella figura. 4 Punta in A e, mantenendo la stessa apertura del compasso, traccia un altro arco e segna il punto C. 5 Con la riga unisci A con C e B con C. Ecco un triangolo equilatero. Nel triangolo rettangolo, una altezza coincide con il lato perpendicolare alla base. Nel triangolo isoscele un’altezza coincide con l’asse di simmetria. Nel triangolo scaleno un’altezza può anche cadere sul prolungamento della base.
MATEMATICA » Geometria Basi e altezze dei triangoli Ogni lato del triangolo può essere considerato una base. L’altezza del triangolo è il segmento che unisce un vertice al lato opposto perpendicolarmente, ossia formando un angolo retto. Osserva il triangolo equilatero. Da ogni vertice parte una altezza perpendicolare ad un lato, una base. Prova a scoprire le tre altezze del triangolo equilatero. Disegnane uno su un foglietto, ritaglialo e esegui le piegature come vedi nelle immagini. Le piegature indicano le altezze. Disegnare un triangolo equilatero è molto facile. Segui l'esempio e prova anche tu. 1 Con la riga disegna un segmento AB. 2 Punta il compasso in B e aprilo fino al punto A. 3 Traccia un arco come vedi nella figura. 4 Punta in A e, mantenendo la stessa apertura del compasso, traccia un altro arco e segna il punto C. 5 Con la riga unisci A con C e B con C. Ecco un triangolo equilatero. Nel triangolo rettangolo, una altezza coincide con il lato perpendicolare alla base. Nel triangolo isoscele un’altezza coincide con l’asse di simmetria. Nel triangolo scaleno un’altezza può anche cadere sul prolungamento della base.