Gli Egizi

STORIA » Le civiltà dei grandi fiumi GLI EGIZI - Il regno dell’Egitto Gli Egizi Grazie alla presenza del fiume Nilo se, intorno al IV millennio a.C., alcune popolazioni nomadi decisero di fermarsi in Egitto e stabilirsi lungo la sua fertile valle. I piccoli villaggi che costruirono erano autonomi, governati ognuno da un re o capo-tribù; in seguito, probabilmente per la necessità di unire gli sforzi per affrontare le piene del Nilo, si riunirono. BASSO EGITTO E ALTO EGITTO Intorno al 3500 a.C. si formarono così due regni: uno era il Basso Egitto, la regione a nord vicino al delta del Nilo, il punto in cui il fiume arriva al mare, l’altro era l' Alto Egitto, a sud, lungo la valle scavata dal fiume. I due regni erano spesso in guerra fra di loro e rimasero separati fino al 3000 a.C., quando Menes, re dell’Alto Egitto, li riunì in un unico grande regno con capitale la città di Menfi. Il nuovo sovrano fu chiamato faraone. Dopo Menes, l'Egitto è stato governato da 31 dinastie (famiglie) per 3000 anni che portarono gli Egizi a diventare una delle civiltà più ricche, potenti e durature del mondo antico. LA FINE DEL REGNO Nel 663 a.C. l’Egitto fu conquistato dagli Assiri e in seguito anche da altri popoli, finché nel 31 a.C. perse definitivamente la propria indipendenza per mano dei Romani. Incisione che celebra l’unificazione dell’Egitto da parte di Menes, il primo faraone. Incisione nel tempio di Luxor che celebra le vittorie del faraone Ramses II. STUDIO con METODO ▼ Verifico le informazioni. Indica con una X se ogni affermazione è vera o falsa. Fino al 3000 a.C. l'Egitto era diviso in due regni. Vero Falso Il primo faraone fu Menes. Vero Falso Nel 663 a.C. l'Egitto fu conquistato dai Romani. Vero Falso La piramide a gradoni di Saqqara fu costruita dall'architetto Imhotep per il faraone Djoser della III dinastia. È il primo esempio di piramide egizia.
STORIA » Le civiltà dei grandi fiumi GLI EGIZI - Il regno dell’Egitto Gli Egizi Grazie alla presenza del fiume Nilo se, intorno al IV millennio a.C., alcune popolazioni nomadi decisero di fermarsi in Egitto e stabilirsi lungo la sua fertile valle. I piccoli villaggi che costruirono erano autonomi, governati ognuno da un re o capo-tribù; in seguito, probabilmente per la necessità di unire gli sforzi per affrontare le piene del Nilo, si riunirono. BASSO EGITTO E ALTO EGITTO Intorno al 3500 a.C. si formarono così due regni: uno era il Basso Egitto, la regione a nord vicino al delta del Nilo, il punto in cui il fiume arriva al mare, l’altro era l' Alto Egitto, a sud, lungo la valle scavata dal fiume. I due regni erano spesso in guerra fra di loro e rimasero separati fino al 3000 a.C., quando Menes, re dell’Alto Egitto, li riunì in un unico grande regno con capitale la città di Menfi. Il nuovo sovrano fu chiamato faraone. Dopo Menes, l'Egitto è stato governato da 31 dinastie (famiglie) per 3000 anni che portarono gli Egizi a diventare una delle civiltà più ricche, potenti e durature del mondo antico. LA FINE DEL REGNO Nel 663 a.C. l’Egitto fu conquistato dagli Assiri e in seguito anche da altri popoli, finché nel 31 a.C. perse definitivamente la propria indipendenza per mano dei Romani. Incisione che celebra l’unificazione dell’Egitto da parte di Menes, il primo faraone. Incisione nel tempio di Luxor che celebra le vittorie del faraone Ramses II. STUDIO con METODO ▼ Verifico le informazioni. Indica con una X se ogni affermazione è vera o falsa. Fino al 3000 a.C. l'Egitto era diviso in due regni. Vero Falso Il primo faraone fu Menes. Vero Falso Nel 663 a.C. l'Egitto fu conquistato dai Romani. Vero Falso La piramide a gradoni di Saqqara fu costruita dall'architetto Imhotep per il faraone Djoser della III dinastia. È il primo esempio di piramide egizia.