Focus: Cosa sono i terremoti

GEOGRAFIA ATTIVA » Focus L'ITALIA E IL SUO TERRITORIO Cosa sono i terremoti Il terremoto è uno degli eventi più catastrofici che esistano: colpisce in pochi secondi e senza preavviso. È una vibrazione o oscillazione più o meno forte della crosta terrestre, ossia uno degli strati di cui è costituita la Terra. Questo movimento è causato dallo spostamento improvviso di una massa rocciosa nel sottosuolo. La crosta è infatti costituita da tanti blocchi di roccia, detti faglie incastrati l'uno con l'altro come fossero tessere di un puzzle, ma in continuo movimento. Lo spostamento improvviso di queste faglie crea una grande quantità di energia che si propaga fino in superficie attraverso delle onde sismische, generando i terremoti. Il punto del sottosuolo in cui avviene lo spostamento si chiama ipocentro, mentre il suo corrispettivo in superficie si chiama epicentro. DIFENDERSI DAI TERREMOTI Con le conoscenze attuali prevedere un terremoto non è ancora possibile, per cui l'unica cosa che si può fare per cercare di ridurne le conseguenze per la popolazione è costruire edifici seguendo norme antisismiche, quindi di resistere anche alle scosse più forti. La scienza che studia i terremoti si chiama sismologia, dal greco seismos = terremoto e logos = parola. 1. Onde sismiche 2. Epicentro 3. Linea di faglia 4. Ipocentro LO SAI CHE... Come ci si comporta durante un terremoto? L'Italia è un paese sismico, quindi i terremoti sono frequenti. Quando arriva un terremoto segui questi accorgimenti, come indicato nel sito della Protezione Civile: www.protezionecivile.gov.it Quando arriva un terremoto e sei in casa o a scuola: 1. Cerca un riparo sotto un tavolo o accanto uno dei muri portanti (sono quelli più spessi). Non rimanere al centro della stanza: potresti essere ferito dalla caduta del soffitto. 2. Non scappare per le scale quando senti la scossa: le scale sono la parte più debole di un edificio. Non usare l'ascensore: si può bloccare se salta la corrente elettrica. 3. Aspetta la fine della scossa, poi esci con calma di casa o da scuola e vai in uno spazio aperto.
GEOGRAFIA ATTIVA » Focus L'ITALIA E IL SUO TERRITORIO Cosa sono i terremoti Il terremoto è uno degli eventi più catastrofici che esistano: colpisce in pochi secondi e senza preavviso. È una vibrazione o oscillazione più o meno forte della crosta terrestre, ossia uno degli strati di cui è costituita la Terra. Questo movimento è causato dallo spostamento improvviso di una massa rocciosa nel sottosuolo. La crosta è infatti costituita da tanti blocchi di roccia, detti faglie incastrati l'uno con l'altro come fossero tessere di un puzzle, ma in continuo movimento. Lo spostamento improvviso di queste faglie crea una grande quantità di energia che si propaga fino in superficie attraverso delle onde sismische, generando i terremoti. Il punto del sottosuolo in cui avviene lo spostamento si chiama ipocentro, mentre il suo corrispettivo in superficie si chiama epicentro. DIFENDERSI DAI TERREMOTI Con le conoscenze attuali prevedere un terremoto non è ancora possibile, per cui l'unica cosa che si può fare per cercare di ridurne le conseguenze per la popolazione è costruire edifici seguendo norme antisismiche, quindi di resistere anche alle scosse più forti. La scienza che studia i terremoti si chiama sismologia, dal greco seismos = terremoto e logos = parola. 1. Onde sismiche 2. Epicentro 3. Linea di faglia 4. Ipocentro LO SAI CHE... Come ci si comporta durante un terremoto? L'Italia è un paese sismico, quindi i terremoti sono frequenti. Quando arriva un terremoto segui questi accorgimenti, come indicato nel sito della Protezione Civile: www.protezionecivile.gov.it Quando arriva un terremoto e sei in casa o a scuola: 1.  Cerca un riparo sotto un tavolo o accanto uno dei muri portanti (sono quelli più spessi). Non rimanere al centro della stanza: potresti essere ferito dalla caduta del soffitto. 2.  Non scappare per le scale quando senti la scossa: le scale sono la parte più debole di un edificio. Non usare l'ascensore: si può bloccare se salta la corrente elettrica. 3.  Aspetta la fine della scossa, poi esci con calma di casa o da scuola e vai in uno spazio aperto.