Unesco: Stromboli

Patrimonio UNESCO cittadini del mondo L'ITALIA E IL SUO TERRITORIO Stromboli Stromboli è un'isola vulcanica del Mar Tirreno e si trova nell'arcipelago delle Eolie. Ha forma rettangolare, con una lunghezza massima di 4 chilometri e una larghezza variabile da 2,5 a 3,5 chilometri. PATRIMONIO DELL'UMANITÀ Nonostante il pericolo delle eruzioni, i territori circostanti i vulcani risultavano abitati già in epoche remote, poiché le ceneri vulcaniche rendono le terre particolarmente fertili. Stromboli non fa eccezione. Ai piedi del vulcano sono state trovate abitazioni di varie epoche, dal Neolitico fino all’età greco-romana. Oggi la popolazione di poco più di 400 abitanti è divisa nei due paesi di Stromboli e Ginostra. L’attività economica è limitata all’agricoltura, che dà olio, vino, capperi, e alla pesca. Notevole è lo sviluppo del turismo grazie alla bellezza del mare e delle coste e al clima mediterraneo. Nel 2000 l'Unesco ha inserito Stromboli e l'arcipelago delle Eolie nel Patrimonio Mondiale dell'Umanità. LO SAI CHE... A Stromboli lo scrittore francese Jules Verne ha ambientato la conclusione del suo romanzo Viaggio al centro della Terra, scritto nel 1864. ESPLOSIONI "STROMBOLIANE" Lo Stromboli è uno dei pochi vulcani della Terra sempre attivi. Si osservano esplosioni più o meno quotidiane, ma non mancano di tanto in tanto le colate di lava che scendono fino al mare lungo la cosiddetta "Sciara del Fuoco". In vulcanologia (la scienza che studia i vulcani), si chiamano "Stromboli" le eruzioni di tipo esplosivo come quelle prodotte dal vulcano italiano. COME È FATTO IL VULCANO Il camino dello Stromboli è profondo 2000 metri ed esce dal livello del mare di altri 900 metri. Il cratere principale oggi si trova 200 metri più in basso della cima e sono presenti anche un numero variabile di camini secondari.
Patrimonio UNESCO cittadini del mondo L'ITALIA E IL SUO TERRITORIO Stromboli Stromboli è un'isola vulcanica del Mar Tirreno e si trova nell'arcipelago delle Eolie. Ha forma rettangolare, con una lunghezza massima di 4 chilometri e una larghezza variabile da 2,5 a 3,5 chilometri. PATRIMONIO DELL'UMANITÀ Nonostante il pericolo delle eruzioni, i territori circostanti i vulcani risultavano abitati già in epoche remote, poiché le ceneri vulcaniche rendono le terre particolarmente fertili. Stromboli non fa eccezione. Ai piedi del vulcano sono state trovate abitazioni di varie epoche, dal Neolitico fino all’età greco-romana. Oggi la popolazione di poco più di 400 abitanti è divisa nei due paesi di Stromboli e Ginostra. L’attività economica è limitata all’agricoltura, che dà olio, vino, capperi, e alla pesca. Notevole è lo sviluppo del turismo grazie alla bellezza del mare e delle coste e al clima mediterraneo. Nel 2000 l'Unesco ha inserito Stromboli e l'arcipelago delle Eolie nel Patrimonio Mondiale dell'Umanità. LO SAI CHE... A Stromboli lo scrittore francese Jules Verne ha ambientato la conclusione del suo romanzo Viaggio al centro della Terra, scritto nel 1864. ESPLOSIONI "STROMBOLIANE" Lo Stromboli è uno dei pochi vulcani della Terra sempre attivi. Si osservano esplosioni più o meno quotidiane, ma non mancano di tanto in tanto le colate di lava che scendono fino al mare lungo la cosiddetta "Sciara del Fuoco". In vulcanologia (la scienza che studia i vulcani), si chiamano "Stromboli" le eruzioni di tipo esplosivo come quelle prodotte dal vulcano italiano. COME È FATTO IL VULCANO Il camino dello Stromboli è profondo 2000 metri ed esce dal livello del mare di altri 900 metri. Il cratere principale oggi si trova 200 metri più in basso della cima e sono presenti anche un numero variabile di camini secondari.