I vulcani

GEOGRAFIA » L’Italia e il suo territorio LA MORFOLOGIA DEL TERRITORIO ITALIANO - I vulcani I vulcani Negli Appennini Centrali e Meridionali si trovano molti vulcani. I vulcani sono le spaccature della crosta terrestre attraverso le quali fuoriesce magma, cioè la roccia fusa incandescente che si trova all'interno della Terra. Più comunemente, con il termine "vulcano" si intende la parte esterna e visibile dell'apparato vulcanico, ossia il rilievo a forma di cono formatosi con la sovrapposizione degli strati di lava che sono fuoriusciti dal cratere durante le eruzioni. Nel corso di un'eruzione vulcanica, il magma viene spinto in superficie con forza attraverso il camino magmatico e fuoriesce dal cratere, assieme a ceneri, nubi di gas e lapilli, ossia frammenti di magma. Appena è fuori dal camino, il magma si raffredda e prende il nome di lava. STUDIO con METODO ▼ Seleziono le informazioni. Trova le parole chiave a cui si riferiscono queste definizioni. Apertura da cui esce il magma. È composta da cenere, lapilli e gas. È magma raffreddato. Si forma con gli strati di lava fuoriusciti. È dove si raccoglie il magma sottoterra. I VULCANI IN ITALIA I vulcani presenti in Italia si possono suddividere in: Attivi, cioè che hanno regolare attività eruttiva: l'Etna, il più alto in Europa (3343 metri), in Sicilia, lo Stromboli, nelle isole Eolie. Quiescenti, cioè che hanno cessato solo per il momento l'attività eruttiva: il Vesuvio e i Campi Flegrei in Campania, Vulcano nelle isole Eolie. Estinti, ossia i vulcani spenti: l'Amiata in Toscana, i Monti Cimini nel Lazio, il Monte Vulture in Basilicata. 1. Nube eruttiva: è composta da lava, cenere, gas e lapilli. 2. Cono vulcanico: è creato dagli strati di lava fuoriusciti. 3. Cratere: è l'apertura da cui esce il magma. 4. Camino magmatico principale: è da dove risale la maggior parte della lava. Ci possono essere anche dei camini secondari. 5. Camera magmatica: zona sotterranea dove si raccoglie il magma che risale in superficie.
GEOGRAFIA » L’Italia e il suo territorio LA MORFOLOGIA DEL TERRITORIO ITALIANO - I vulcani I vulcani Negli Appennini Centrali e Meridionali si trovano molti vulcani. I vulcani sono le spaccature della crosta terrestre attraverso le quali fuoriesce magma, cioè la roccia fusa incandescente che si trova all'interno della Terra. Più comunemente, con il termine "vulcano" si intende la parte esterna e visibile dell'apparato vulcanico, ossia il rilievo a forma di cono formatosi con la sovrapposizione degli strati di lava che sono fuoriusciti dal cratere durante le eruzioni. Nel corso di un'eruzione vulcanica, il magma viene spinto in superficie con forza attraverso il camino magmatico e fuoriesce dal cratere, assieme a ceneri, nubi di gas e lapilli, ossia frammenti di magma. Appena è fuori dal camino, il magma si raffredda e prende il nome di lava. STUDIO con METODO ▼ Seleziono le informazioni. Trova le parole chiave a cui si riferiscono queste definizioni. Apertura da cui esce il magma. È composta da cenere, lapilli e gas. È magma raffreddato.  Si forma con gli strati di lava fuoriusciti. È dove si raccoglie il magma sottoterra. I VULCANI IN ITALIA I vulcani presenti in Italia si possono suddividere in: Attivi, cioè che hanno regolare attività eruttiva: l'Etna, il più alto in Europa (3343 metri), in Sicilia, lo Stromboli, nelle isole Eolie. Quiescenti, cioè che hanno cessato solo per il momento l'attività eruttiva: il Vesuvio e i Campi Flegrei in Campania, Vulcano nelle isole Eolie. Estinti, ossia i vulcani spenti: l'Amiata in Toscana, i Monti Cimini nel Lazio, il Monte Vulture in Basilicata. 1. Nube eruttiva: è composta da lava, cenere, gas e lapilli. 2. Cono vulcanico: è creato dagli strati di lava fuoriusciti. 3. Cratere: è l'apertura da cui esce il magma. 4. Camino magmatico principale: è da dove risale la maggior parte della lava. Ci possono essere anche dei camini secondari. 5. Camera magmatica: zona sotterranea dove si raccoglie il magma che risale in superficie.